Archivio

Posts Tagged ‘palazzo dei Normanni’

A Palazzo dei Normanni la personale del maestro Guccione

20 luglio 2012 Daniela Nessun commento

L’ispirazione che conduce alla creazione di un’opera d’arte, certe volte, può non arrivare direttamente dalla realtà circostante, ma anche dall’esperienza che un’artista vive di altre espressioni dell’intelletto umano, quali la letteratura, la  musica e il cinema. Esattamente come accade per le opere raccolte nella mostra del maestro siciliano Piero Guccione, “Luoghi dell’arte tra musica, letteratura e poesia”, organizzata dalla Fondazione Federico II, in collaborazione con il Centro studi “Feliciano Rossitto” di Ragusa, che sarà inaugurata venerdì 20 luglio 2012, alle ore 19, nelle Sale Duca di Montalto a Palazzo dei Normanni di Palermo. In esposizione oltre quaranta immagini dell’artista di Scicli, prevalentemente pastelli su carta, che il pittore ha realizzato trasformando in soggetti originali le sensazioni e gli stimoli generati dall’osservazione e dalla lettura di altre opere d’arte, da classici della pittura, come “La scuola di Atene” di Raffaello Sanzio, a capolavori della letteratura, come “Il gattopardo” di Giuseppe Tomasi di Lampedusa.

A Palazzo dei Normanni “Federico II a Palermo” di Bruno Caruso.

12 giugno 2012 Daniela Nessun commento

Una passione, quella di Bruno Caruso per Federico II, che risale all’infanzia dell’artista, quando negli anni cinquanta visitò il Palazzo dei Normanni di Palermo e ammirò la Torre Pisana del “castello” del giovanissimo imperatore tedesco. Qui Federico II si ritrovò re a soli quattro anni, orfano di padre e di madre, e la Sicilia divenne la sua casa e così imparò ad amarla, stringendo con essa un legame che si porterà dentro per il resto della sua vita. Un legame forte e indissolubile quanto quello che lega l’opera di Bruno Caruso a Federico II e alla Sicilia.

La personale del  noto maestro siciliano, in mostra presso le Sale Duca di Montalto del Palazzo Reale, raccoglie oltre 50 opere dell’artista, acquarelli e disegni a matita soprattutto, realizzate nel lungo arco di tempo che va dagli anni settanta a oggi e che hanno per soggetto lo stupor mundi nel corso dei suoi anni passati nel capoluogo siciliano.

“È un Federico II libero – racconta Lorenzo Monteleone, curatore della mostra – quello rappresentato nelle opere di Caruso, giovane e libero. Colto nei momenti di vita quotidiana in cui si dedica alle sue passioni, la caccia e la falconeria in particolare”.

La mostra resterà aperta al pubblico fino al 13 luglio 2012, e sarà visitabile tutti i giorni, dal lunedì al sabato dalle 8:15 alle 17:40, domenica e festivi dalle 8:15 alle 13:00.

Il biglietto d’ingresso alla  mostra ha un costo di 3 euro.

Ulteriori informazioni sugli eventi organizzati dalla Fondazione Federico II sono disponibili sul sito web www.federicosecondo.org.

 

 

XX Giornata FAI, Palazzo dei Normanni apre le porte alla città

24 marzo 2012 Daniela Nessun commento

In occasione della XX edizione della Giornata FAI di Primavera, dedicata a tutti coloro che amano il patrimonio artistico e naturalistico italiano, la Sicilia si presenta ancora una volta ricca di appuntamenti, convegni e mostre sul tema dei beni culturali. Domenica 25, dalle ore 10.00 alle ore 17.00, sarà possibile visitare Palazzo dei Normanni, oggi sede dell’Assemblea regionale siciliana. Ad annunciare l’apertura straordinaria del complesso monumentale di Palazzo dei Normanni, il presidente dell’Ars, Francesco Cascio che per l’occasione ha commentato: “Il Palazzo dei Normanni appartiene a tutti i cittadini siciliani, noi abbiamo il privilegio di viverlo ogni giorno per le nostre attività quotidiane di parlamentari regionali, ma occasioni come quella di domenica in cui il FAI aprirà il Palazzo a chiunque voglia visitarlo, ci ricordano che siamo soltanto degli inquilini”.

E sarà proprio il Presidente ad accogliere ad apertura gli ospiti e i giovani ciceroni che guideranno gli intervenuti alla scoperta di tutte quelle aree solitamente non inserite nel percorso turistico, tra queste il Cortile della Fontana e i Giardini reali.

“La nostra identità di siciliani – ha aggiunto Cascio – si costruisce anche grazie alla conoscenza del nostro inestimabile patrimonio storico, artistico e culturale, di cui il Palazzo dei Normanni è un elemento imprescindibile. Nel corso di questa legislatura, che ho l’onore di presiedere, più volte, come Parlamento, abbiamo aperto il Palazzo alla città, con particolare riguardo per i più giovani e per i disabili, grazie anche al prezioso contributo della Fondazione Federico II”.

“Moltissimi – ha poi concluso il Presidente – sono i tesori della nostra Isola che dovrebbero essere maggiormente valorizzati, per permetterle di crescere più sana e più forte, e sono convinto che attività come quelle organizzate dal Fondo ambiente italiano (FAI) hanno proprio lo scopo di sensibilizzarci su questo punto. Un appello che il Parlamento regionale ha accolto con piacere”.

Il commissario straordinario del Comune di Palermo in visita a Palazzo dei Normanni

7 febbraio 2012 Daniela Nessun commento

Ha avuto luogo questa mattina, presso il Palazzo dei Normanni, la visita del commissario straordinario del Comune di Palermo, Luisa Latella, al presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana, Francesco Cascio. Al centro dell’incontro i temi riguardanti l’amministrazione del capoluogo siciliano.

“Andiamo incontro a mesi di duro lavoro per risollevare la città di Palermo dalla crisi che l’ha investita in questi ultimi anni – ha detto Cascio – e sono convinto che la nomina dell’ex prefetto Latella nasca sotto i migliori auspici, con l’appoggio di Governo regionale e nazionale. Ovviamente, il Parlamento regionale siciliano offrirà la massima collaborazione qualora ci fosse bisogno di un suo intervento per coadiuvare l’attività del commissario straordinario”.

“La situazione è effettivamente molto delicata, soprattutto dal punto di vista economico e finanziario – ha riferito Luisa Latella – ma abbiamo predisposto un programma di lavoro per settori, così da gestire gradualmente ma in maniera salda e tenace le emergenze più gravi della città e permettere, allo stesso tempo, una campagna elettorale agibile e più serena”.

SEO Powered by Platinum SEO from Techblissonline