Archivio

Posts Tagged ‘le malerbe’

Il 21 dicembre le Malerbe fanno logOFF

18 dicembre 2012 Daniela Nessun commento

Il mondo finirà davvero il 21 dicembre come sostiene il popolo Maya? O sarà il giorno che segnerà la rinascita e il cambiamento dell’umanità? Questa è la domanda che chiunque, dalle più alte cariche istituzionali alla gente comune, si fa in questi giorni.

Se lo chiedono anche le Malerbe, ovvero il trio comico di attori formato da Cristiano Pasca, Gero Guagliardo e Giovanni Mangalaviti, che il 21 dicembre 2012 alle ore 21 invitano tutti gli iscritti a Facebook a fare il “logoff”, ovvero un distacco di 3 giorni del proprio account sul più popolare dei social network.

Le regole sono semplici e sono spiegate in un video su YouTube intitolato “logOFF December 21, 2012”, che ha ottenuto oltre mille visualizzazioni, sottotitolato in inglese e che spiega in modo semplice cosa fare, senza perdere i propri dati: http://www.youtube.com/watch?v=Sko1DF_L_kU

«Crediamo ragionevolmente – dicono le Malerbe – che il 21 dicembre 2012 non cambierà nulla. Ma se qualcosa deve cambiare, c’è bisogno di una volontà: la nostra. Cosa fare? Fermare per un po’ quel profilo della nostra esistenza che ci ha incatenato a vivere una realtà alternativa, una identità digitale da cui dipendiamo, uno specchio di noi stessi racchiuso in un diario virtuale. Tutto questo possiamo isolarlo in un limbo. Tutti insieme».

I passi da fare sono semplici: entrare nel profilo, andare su “impostazioni account”, cliccare su “protezione” e poi su “disattiva il tuo account”. Nell’area “motivo della disattivazione” selezionare “altro” e fornire come spiegazione “LOGOFF”, confermare, inserire la password, cliccare su “disattivare ora”, inserire il codice di sicurezza e cliccare “invia”. Da questo momento l’account sarà disattivato. Per riattivarlo basterà un normalissimo accesso. Ma chi sarà andato via da Facebook, avrà voglia di tornarci?

«Il 21 dicembre 2012 – continuano le Malerbe – scopriremo la realtà: siamo schiavi o padroni delle nostre azioni? Da anni su Facebook facciamo il login la mattina e il logout la sera. Per una volta, facciamo il logoff».

Chi ha fatto il logoff può inviare l’indirizzo del suo account (www.facebook.com/nomeutente) alla mail logoff@lemalerbe.it. Andando sul sito www.lemalerbe.it si potrà monitorare in tempo reale il numero delle persone che per 3 giorni, o forse per sempre, avranno deciso di dire addio a Facebook.

 

Al Palab in scena l’ultimo “Push.ow” della stagione

17 maggio 2012 Daniela Nessun commento

La Palermo che verrà “Tra musica, risate e cultura”, con tanta speranza per il nuovo corso della città, che sicuramente porterà avanti la nuova amministrazione comunale. Chiunque sarà a gestirla.

Ultimo appuntamento stagionale per il  “Push.ow”, lo spettacolo live, sempre nuovo nei contenuti, che vedrà in scena il 18 maggio alle 22 al Palab in piazzetta del Fondaco (accanto la questura) Le Malerbe Cristiano Pasca, Claudio Casisa, Gero Guagliardo e Giovanni Mangalaviti. Un varietà teatrale, che vuole mostrare il meglio della sicilianità, ideato dall’operatore culturale Tiziano Di Cara, con il patrocinio di Davide Parenti (patron di “Le iene” di Italia 1 e partner artistico del Palab).

Le Malerbe baseranno l’intero spettacolo alternando i loro sketch con le musiche di Jack and the Starlighters, il gruppo rock capitanato da Gioacchino Cottone, che suonerà brani dei Doors, dei Beatles e dei Rolling stones.

Gioco-forza saranno gli ospiti. Il parterre prevede: Lello Analfino (prossimo protagonista il 23 maggio allo stadio Renzo Barbera della partita della Nazionale italiana cantanti), gli attori Vincenzo Ferrera e Orio Scaduto, il musicista Dario Sulis, il regista Alfio Scuderi e i Bottega retrò. Anime artistiche differenti, che approfitteranno della serata per confrontarsi sul tema “come fare cultura a Palermo”.

In più, confermati nel cast: Lorenzo Palo Pasqua e Roberto Pizzo, che con gli pseudonimi di “My name i Bobby” e “Amunì Katarro” parodieranno in una sfida di wrestling la sfida elettorale per la conquista di palazzo delle Aquile, senza esclusione di colpi.

Ingresso 5 euro, previo tesseramento gratuito sul sito www.palab.it.
(Foto di Luca Savettiere)

All’Agricantus Claudio Casisa de Le Malerbe in scena con “Showccato”

31 gennaio 2012 Daniela Nessun commento

Un cabaret musicale, un monologo, un one man show, un’ora e più di ilarità dal primo all’ultimo minuto. È un mondo che fa veramente ridere, descritto con parole semplici e oneste, capace di trasmettere pura allegria dal palco verso il pubblico, quello che la “iena” e componente del quartetto de Le Malerbe Claudio Casisa racconta in “Showccato”, giovedì 16 febbraio alle 21,30 all’Agricantus in via XX settembre 82/A.

 Un lavoro teatrale, pensato, scritto e diretto dallo stesso Casisa, all’insegna del sano cabaret, inteso – nella sua definizione più radicale – come spettacolo che unisce teatro, canzone, commedia e danza. Il tutto, all’interno di una cornice ironica, che prende come riferimento la struttura dell’avanspettacolo italiano. Parole semplici e “pesate”, per portare sorrisi, allegria e momenti di felicità in chi le ascolta. Una capacità acquisita da Casisa anche grazie all’aiuto di “madre natura”, che gli ha fornito un viso caratteristico e capace di comunicare con una semplice smorfia.

A lui – che ad appena 21 anni è il più giovane comico popolare della città – il ruolo di conduttore-non conduttore, capace di essere irriverente, ma in maniera autoironica ed educata, coinvolgendo il pubblico e senza superare mai la dimensione di vita ideale dell’attore: il palco. In scaletta, oltre alle “storie di vita” dello stesso Casisa - incentrate sul mondo delle tecnologie, delle donne, della famiglia, dei vegetariani e degli scarafaggi che vivono nelle nostre case – diversi sketch classici, figli del varietà teatrale italiano. Così Casisa non mancherà di omaggiare il “Gastone” di Ettore Petrolini. Ad accompagnare Claudio nel corso dello show, il maestro Joe Gagliardo al pianoforte.

 «Sarà uno spettacolo assolutamente banale e scontato – dice Claudio Casisa – in un mondo di cose impegnate. Voglio regalare un’ora di spensieratezza, senza dare lezioni o illusioni. La banalità oggi è la vera novità». Guest star della serata, direttamente dal set della fiction di Canale 5 “L’onore e il rispetto”, l’attore Cristiano Pasca, anche lui del quartetto de Le Malerbe.

L’ingresso allo spettacolo costa 8 euro al botteghino, 9 in prevendita all’Agricantus. Per info e prenotazioni: 091 309636, oppure francesca@agricantus.org. La biglietteria è aperta dal martedì alla domenica, dalle 15,30 alle 19,30 (ingresso da via Nicolò Garzilli 89).

A Palazzo Steri, arte contemporanea, musica e spettacoli per Univercittà in Festival 2011

15 luglio 2011 Daniela Nessun commento

Da qualche giorno, il meraviglioso complesso monumentale Palazzo Steri, sede istituzionale dell’Università degli Studi di Palermo, in occasione dell’edizione Univercittà in Festival 2011, ospita la prima sezione di arte contemporanea che riunisce le originalissime sculture del giovane palermitano Domenico Pellegrino e le moderne opere d’arte, riunite in “Sinergie”, di Dario D’India, Fabiola Fernandes e Thomas Franchina. Ed ecco che realizzati a dimensione umana  i super eroi di Pellegrino, Catwoman e Spiderman, rivisitati e corretti secondo un incastro singolare tra spirito pop e riferimenti folk, sospesi sulle pareti che avvolgono Cortile Abatelli si presentano  agli ospiti in abiti dalle fantasie tipiche siciliane.

Ma è all’ingresso del Palazzo, presso Sala delle Verifiche, che l’arte, firmata “Sinergie”, apre le porte ai visitatori ad un percorso che colpisce per l’originalità e la bellezza delle opere, dove la pittura si incrocia con la magia della fotografia creando una connubio che mette a confronto diverse tecniche e modi di vedere l’arte.

E accanto all’arte, ai dibattiti e alla letteratura, questa edizione di Univercittà in Festival presenta anche un fitto programma di spettacoli, risate ed eventi di puro intrattenimento. Fino al prossimo 31 ottobre infatti, ogni sera, ma soprattutto durante i weekend, la gestione del Palab animerà le serate estive nel cortile Abatelli, dove un accogliente lounge bar en plein air ed un grande palco accoglieranno, a partire da sabato 16 luglio, gruppi di musica live e artisti del panorama siciliano.

 

Primi fra tutti le Iene Malerba che, accompagnate da Le Cozze, si esibiranno in “Push.ow – Estate”, il varietà comico, un po’ talk show, un po’ concerto live e un po’ luogo di incontro di siciliani di eccellenza. Condotto “a otto mani e altrettanti piedi” dalle quattro “Iene”, Cristiano Pasca, Claudio Casisa, Gero Guagliardo e Giovanni Mangalaviti, lo spettacolo, ideato da Tiziano Di Cara con Davide Parenti (patron di “Le iene” di Italia Uno e partner artistico del Palab) vedrà il tema de “L’Unità d’Italia” rivisitato da Le Malerbe che racconteranno aneddoti presunti e reali legati alle figure di Re Vittorio Emanuele II, Giuseppe Garibaldi, Giuseppe Mazzini e Camillo Benso Conte di Cavour, attraversando infine, con la loro consueta allegria, anche l’ultimo secolo e mezzo di storia della penisola. Come di consueto, ad accompagnare le Malerbe sul palco sarà un gruppo musicale. Questa volta la scelta dei 4 inventori della “Haka made in Palermo” è ricaduta su Le Cozze, ovvero lo storico gruppo demenziale capitanato da Johnny Errera ed Eddy Governale, che suoneranno e canteranno i loro brani più famosi. Ospiti della serata saranno l’attrice Stefania Blandeburgo, il videomaker Igor D’India, che prossimamente attraverserà l’Italia da Palermo a Torino in bicicletta, e la danzatrice Emanuela Baldi. Restano confermati nel cast anche il vignettista Lorenzo Palo Pasqua e il monologhista Roberto Pizzo. Non mancheranno le sorprese dell’ultimo minuto!

L’ingresso al “Push.ow” è gratuito.

Foto de Le Malerbe  a cura di Luca Savettiere

Cristiano Pasca porta in scena “Generazione componibile”

28 giugno 2011 Daniela Nessun commento

E se un giorno gli infiniti oggetti dell’Ikea decidessero di dire la loro? Esprimendo sentimenti, riflessioni e idee? Quasi come se fossero dei clienti? Raccontando le storie delle persone che li hanno osservati, accarezzati e magari comprati. Perché dietro qualsiasi aggeggio – chiamalo mobile, chiamalo specchio, chiamalo divano – c’è sempre la storia di una persona. Più o meno divertente, più o meno drammatica, più o meno umana.

La “Malerba” Cristiano Pasca, questa volta nelle vesti di regista, ha cercato di riassumere tutto questo in “Generazione componibile”. Tante piccole storie, legate alla più famosa multinazionale europea del mobile, dove si alternano tipi umani il cui carattere e stile è “brandizzato” in funzione del nome dell’oggetto da catalogo.

Un mondo dei non-luoghi per definizione – tratto dal libro di Andrea Pugliese “People from Ikea” – dove ad alternarsi sul palco, come in un lungo ping pong uomo-oggetto, saranno gli attori Matteo Contino e Roberto Galbo. A loro il compito di associare a ogni racconto  un oggetto o un mobile del catalogo Ikea, facendoli cosi diventare pretesti narrativi, strumenti e testimoni di discussione e cambiamenti sia intimi che sociali all’interno di una generazione senza ideali e che trova la sua sicurezza nelle cose.

“Generazione componibile” è una idea figlia della “G273 produzioni” e “GermanaDiPaolaE20”, sarà portata in scena il 29 e il 30 giugno alle 10 nello spazio esterno dell’Agricantus di via XX Settembre 82/A e inaugurerà la nuova edizione della rassegna “Teatro da kamera”. L’ingresso costa 3 euro.

(photo di Luca Savettiere)

SEO Powered by Platinum SEO from Techblissonline