Archivio

Archivio per 19 giugno 2012

Al Gaudium “I giorni della vendemmia”

19 giugno 2012 Daniela Nessun commento

Dal 22 al 28 giugno, il Multisala Gaudium di Palermo ospiterà la proiezione del film d’autore I giorni della vendemmia. Partito timidamente con 3 copie nelle sale emiliane e girato senza alcun finanziamento pubblico da una troupe di professionisti italiani la cui età media è inferiore ai 26 anni, ha ottenuto subito un grandissimo consenso di pubblico e critica, viaggiando per le sale cinematografiche di Venezia, Ferrara, Catania e Cagliari, per sbarcare presto anche a Milano (Cinema Mexico), Torino (Cinema Fratelli Marx), Treviso (Cinema Multisala Edera), Firenze (Odeon) e Udine (Cinema Visionario).

Opera prima del giovanissimo regista emiliano Marco Righi (classe 1983) e della piccola Ierà di Simona Malagoli, produttore e distributore del film, I giorni della Vendemmia che nel 2012 ha ottenuto l’Interesse Culturale Nazionale dal MiBAC, narra una storia fortemente cercata e voluta, ispirata allo scrittore correggese Pier Vittorio Tondelli, di cui una citazione da “Altri Libertini” apre il lungometraggio.

Dalla scomparsa di Enrico Berlinguer (del quale, in una sequenza finale, viene mostrato l’ultimo comizio di Padova del giugno 1984) all’educazione sentimentale dell’adolescente Elia (l’esordiente Marco d’Agostin) stretto nella morsa tra l’arrivo di una giovane suadente cittadina, Emilia (Lavinia Longhi), e il ritorno dell’inconcludente ma carismatico fratello, Samuele (Gian Marco Tavani). Sullo sfondo del piccolo mondo rurale quale era l’Emilia guareschiana.

Nessun effetto speciale, né colpi di scena, “I giorni della vendemmia è uno di quei lungometraggi in cui non vi è premura nello svelare, ma nel restituire qualcosa allo spettatore” attraverso una fotografia delicata, una colonna sonora essenziale, un cast credibile. Una storia semplice dal linguaggio universale: “Un piccolo film, una grande opera difficile da cancellare dalla mente” (Alain Bichon – Vivilcinema).

“Nel film di Righi, come in tutti i libri di Pier Vittorio Tondelli, i corpi sono sempre al centro: si sfiorano, si avvertono l’un l’altro. Religione, politica, sono contorni.” (Enrico Palandri – Rolling Stone).

ORARI PROIEZIONI:
TUTTI I GIORNI 18.30 – 20.45
Per informazioni:
Multisala Gaudium
Via D. Almeyda 32, Tel. 091341535.
Per informazioni e aggiornamenti sulle prossime uscite consultare: www.igiornidellavendemmia.it; www.facebook.com/igiornidellavendemmia.

Buona Visione!

La Sicilia del vino di qualità sbarca a San Paolo

19 giugno 2012 Daniela Nessun commento

L’appuntamento questa volta è in Brasile. Diciassette aziende vitivinicole di qualità, in rappresentanza dei territori di produzione più vocati alla viticoltura della Sicilia, avranno modo di confrontarsi con un mercato, quello brasiliano, nuovo e in forte espansione, aperto a nuove iniziative commerciali sul food e beverage del made in Italy e che dimostra interesse verso i vini di fascia solare e di territorio.

Dal 20 al 22 giugno a San Paolo, la città più importante per il commercio del vino nel grande paese sud-americano – la Sicilia prenderà parte ad una serie di incontri, workshop e degustazioni riservate ad una platea brasiliana di buyer, giornalisti e operatori dell’alta ristorazione.

Il progetto, firmato da Michele Shah ed inserito nella programmazione OCM Sicilia della Regione Siciliana, è stato promosso dall’Istituto regionale Vini ed Oli di Sicilia e vede la compartecipazione di una selezione di aziende aderenti alle maggiori Associazioni di categoria dell’isola: Assovini e Pro.Vi.di.

Il momento clou della missione IRVOS in Brasile si concentra nelle giornate del 20 e 21 giugno, nella splendida cornice dell’Hotel UNIQUE di San Paolo, coinvolgendo due dei nomi più importanti del sistema vino del Brasile: il direttore dell’Associazione brasiliana dei Sommelier Arthur Azevedo e Giovanni Bacigalupo, noto professionista specializzato nella consulenza alle aziende importatrici brasiliane per la selezione dei vini italiani da importare.

“Il mercato brasiliano è in crescita e guarda ai vini italiani con rinnovato interesse – commenta Dario Cartabellotta – Direttore dell’Assessorato Regionale alle Politiche Agricole – la Sicilia può intercettare questa domanda qualificata di vini a forte identità e con grande immagine. Non è un mercato per solo Prosecco e Lambrusco quello del brasile: il consumatore attento e preparato, ma anche il neofita incuriosito e alla ricerca di novità, trova nei vini siciliani una risposta enologicamente moderna e differenziata, sia per i territori di produzione che per vitigni”.

 

SEO Powered by Platinum SEO from Techblissonline