Home > Cultura, Mostre > Gli “Effetti collaterali” di Provino in mostra a Palazzo S.Elia

Gli “Effetti collaterali” di Provino in mostra a Palazzo S.Elia

Nei saloni del piano nobile di Palazzo Sant’Elia, l’artista bagherese Salvatore Provino torna ad esporre a Palermo, dopo 11 anni, con la mostra dal titolo “Provino – Effetti collaterali”. L’esposizione, promossa dalla Provincia Regionale di Palermo e curata da Ezio Pagano, è patrocinata dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, da Museum-Osservatorio dell’Arte Contemporanea in Sicilia di Bagheria e prodotta da Valur,

L’antologica, prorogata fino all’8 aprile, comprende 110 opere, olii su tela realizzati tra il 1978 e il 2011 e appartenenti al ciclo della grafo-pittura, dai titoli suggestivi e per certi versi provocatori, dove la manipolazione della forma si unisce ad una destrutturazione “iconica” del contenuto che fa seguito al periodo figurativo, a quello figurativo-baconiano, a quello delle metamorfosi e al periodo delle geometrie non euclidee. “Un universo immaginifico, dove l’artista – ha spiegato il curatore – fonde segno e pittura, dando origine a quella che è considerata la sua cifra stilistica”.

Ingresso gratuito

Orari di apertura:
dal martedì al sabato dalle ore 9.30 alle ore 19.30;
domenica e festivi dalle 9.30 alle 13;
lunedì chiuso

 

  1. Nessun commento ancora...
  1. Nessun trackback ancora...

SEO Powered by Platinum SEO from Techblissonline