Archivio

Archivio per 14 maggio 2010

Efebocorto FILM FESTIVAL, il cinema fatto dai giovani.

14 maggio 2010 Daniela Nessun commento


Dal 19 al 22 maggio aprirà i battenti la sesta edizione di Efebocorto tra i primi festival in Italia e unico in Sicilia dedicato ai giovani delle scuole medie superiori. E’ aperto agli studenti siciliani e a quelli provenienti dalle scuole sia italiane che estere.
L’organizzazione della edizione 2010 – ideata e curata sin dalla prima edizione, dall’Istituto Scientifico “M. Cipolla” di Castelvetrano – è in partenariato con la Fondazione Kepha, con la Rai 3 Sicilia, con la New York Film Accademy, e con il Comune di Castelvetrano.
La Rai 3 Sicilia sarà promotrice all’interno della manifestazione di varie inziative, oltre che ospitare presso la sede Rai di Palermo la conferenza stampa.
La Fondazione Kepha, organizzazione di promozione umana e sociale presente in Italia e in territorio internazionale, dopo avere conseguito esperienza con il Centro Superior de Produccion Cinematografica di Guadalajara, collabora con L’istituto Scientifico “M. Cipolla” con l’intento di ampliare il concorso consacrandolo ad un’internazionalità, al fine di divenire un appuntamento all’interno del quale favorire gli scambi culturali, oltre che strumento di conoscenza e promozione di una delle aree di interesse storico-archeologico più importanti del territorio siciliano.
Efebocorto si pone con questa sesta edizione l’obiettivo di donare al concorso la dignità di festival ampliando la proposta e ricercando una visibilità sul panorama internazionale, avvalendosi dell’esperienza maturata durante questi anni dagli stessi organizzatori – il corpo docente dell’Istituto Scientifico “M. Cipolla” – che degli studenti, ma anche di professionisti del settore cinematografico, audiovisivo e della comunicazione.
Le proiezioni e gli incontri si terranno presso l’Auditorium del Liceo Scientifico, il Teatro Selinuns, il sistema delle piazze di Castelvetrano.
Gli ospiti presenti a questa sesta edizione di Efebocorto saranno Pier Giorgio Bellocchio (produttore cinematografico e televisivo che si è dedicato ai videoclip e ai cortometraggi), gli attori Simona Cavallari, Claudio Gioè, Paolo Briguglia, Corrado Fortuna e inoltre Antonio Vitti della Indiana University e Marco Rossitti dell’Università di Udine.
Pier Giorgio Bellocchio terrà un incontro durante il quale parlerà del lavoro elaborato dal Bobbio Film Festival e da Marco Bellocchio che da diversi anni ha istituito il laboratorio “Fare Cinema”: reale palestra di insegnamento dell’arte cinematografica per i giovani registi.
La giuria della sezione filmmaker presieduta da Daniele Ciprì, sarà composta da Marta Corradi (allieva del corso di regia della Scuola Nazionale di Cinema) e Gian Filippo Minervini Nocella (produttore cinematografico).
La giuria della sezione Scuole presieduta da Miriam Rizzo insieme a Francesco Giordano ed Eleonora Cordaro.
Circa 60 le opere ammesse in concorso nelle due sezioni.
Verranno assegnati due premi per i vincitori delle sezioni “filmaker” e “scuola” di 1.500 euro ciascuno e inoltre per i filmmakers il premio messo a disposizione dalla NEW YORK FILM ACADEMY consistente in un corso di “Regia in Pellicola” della durata di quattro settimane.

Categorie:Spettacoli Tag:

Palermo Invisibile

14 maggio 2010 Daniela Nessun commento

Palermo è una continua scoperta. Come una matrioska, rivela tesori, storie inedite. Spesso invisibili. Un esempio è la catacomba paleocristiana di Porta d’Ossuna, con i Bastioni di Porta di Guccia e la grotta dei Beati Paoli, al Capo. Tutti i weekend di questo mese, e per tutta la stagione estiva, sarà possibile visitare i misteriosi sotterranei ipogei lungo un itinerario che svela parte della Palermo “sommersa”.
Il percorso comincia dalla catacomba paleocristiana di Porta D’Ossuna, che prende il nome dal viceré Pietro Giron, duca di d’Ossuna, che ordinò di costruirla nel 1613 scavando nel banco roccioso che limita a Nord Ovest la depressione naturale del fiume Papireto, che con il Kemonìa tracciavano l’area urbana dell’antica Panormus. Lungo i corridoi si incontrano i numerosi arcosoli (sepolture incassate in nicchie con aperture ad arco) e i cubicoli a trifora (vere e proprie camere da letto a pianta quadrangolare con tre arcosoli).
L’itinerario continua alla grotta dei Beati Paoli, il rifugio sotterraneo dell’omonima e misteriosa setta che da sempre incuriosisce il popolo siciliano. Qui, guide specializzate e teatranti in costume dell’epoca racconteranno ai visitatori muniti di elmetti, torce e cuffiette, l’intrigante storia della grotta e della sua setta. Riportata alla luce recentemente dal geologo Pietro Todaro, la grotta, oggi murata e interrata nel vicolo degli Orfani, alle spalle della Chiesa di Santa Maria di Gesù, al Capo, era un tempo il nascondiglio segreto dei misteriosi “giustizieri” dei poveri. La grotta, composta da un unico vano, è illuminato dall’alto da un buco a forma di occhio.
Costo a persona della visita, che parte dal chiosco Maeva, al Tribunale, 25 euro compreso il pranzo alla trattoria Gioè di Ballarò.

Sconto del 10% per i soci di Percorsi
Informazioni: info@percorsipalermo.it

Assessorato al Turismo Comune di Palermo – 091.6117887
SicilyWineTourism 328.3297718.

Categorie:Eventi Tag:

Palermo International Queer Festival

14 maggio 2010 Daniela Nessun commento

A Palermo il primo ‘queer’ festival, dedicato ai temi dell’identita’ di genere, dell’omosessualita’ e contro le discriminazioni. In programma dal 16 al 18 maggio.
C’è anche un concorso internazionale per racconti, cortometraggi e fotografia.
Film, documentari, cortometraggi, letteratura. Tre giorni di incontri per discutere da prospettive diverse e con diversi linguaggi espressivi il tema complesso e affascinante dell’identità di genere e degli orientamenti sessuali. E’ il primo ”Palermo International Queer Festival”, organizzato dall’associazione culturale Kleis e dalla società Metropolitan Enterteinment, con la direzione artistica di Silvia Antosa, e promossa con il sostegno della Provincia Regionale di Palermo.
Per la prima volta in citta’ si affrontano in un programma articolato di eventi le questioni dell’identità sessuale, della percezione del corpo, della liberta’ sessuale, dell’omofobia. La rassegna, in programma a Palermo dal 16 al 18 maggio (in concomitanza con la VI Giornata mondiale contro l’omofobia del 17 maggio e a poche settimane dal ”Gay Pride” di Palermo del 19 giugno) e’ stata presentata in conferenza stampa dal Presidente della Provincia, Giovanni Avanti, dal direttore artistico del festival, Silvia Antosa e dagli organizzatori.

”Palermo – commenta il Presidente della Provincia, Giovanni Avanti – ospita una nuova manifestazione, che, per contenuti e contributi, introduce di diritto la nostra città in un circuito culturale di primo piano, italiano e europeo. Siamo sicuri che un confronto libero e aperto sui temi dell’identità di genere non sia più procrastinabile e che la nostra comunità sia matura per affrontare questioni certamente cruciali del nostro tempo. E un approccio culturale è, in questa direzione, lo strumento più utile per fugare pregiudizi e approssimazioni, per porre l’attenzione sugli aspetti realmente importanti senza perdersi in sterili strumentalizzazioni, per guardare con intelligenza alla nostra realtà, che è per definizione complessa, sfaccettata, immersa nelle contraddizioni e nei chiaroscuri”.
“Il Festival – spiega Silvia Antosa – propone forme, modelli e rappresentazioni che indicano la possibilità di andare in maniera creativa oltre le norme e gli stereotipi del maschile e del femminile, dell’eterosessualità e dell’omosessualità. Un festival queer appunto, ovvero ‘obliquo’ e ‘trasversale’ alle categorie di genere esistenti, un evento che porta a ribaltamenti e sradicamenti attraverso una valorizzazione plurale delle differenze identitarie e sessuali, inclusa l’eterosessualità”.
L’edizione di quest’anno è una sorta di ‘anticipo’ sulla manifestazione già programmata il prossimo anno, sempre nel mese di maggio, con la partecipazione di artisti provenienti da tutta Europa e in particolare dal bacino euro-mediterraneo. Ma è anche l’occasione per lanciare i tre bandi di concorso internazionale legati al Festival: il bando per la sezione narrativa, quello per i video e quello per la fotografia
(Fonte: www.provincia.palermo.it)

Categorie:Eventi Tag:

Presentazione del libro “Il presidente Bonsai” di S.Messina

14 maggio 2010 Daniela Nessun commento


Lunedì 24 Maggio alle ore 17.30 presso Villa Filippina (Palermo – Piazza San Francesco di Paola, n.18) avverrà la presentazione del libro “Il presidente Bonsai” di Sebastiano Messina.
Introduzione di Lino Buscemi. Interverranno Salvo Ficarra e Valentino Picone

Categorie:Eventi Tag:

Seminario “La cultura dell’accoglienza” al Mondadori Multicenter

14 maggio 2010 Daniela Nessun commento

Il Mondadori Multicenter di Palermo, via Ruggero Settimo 16, ospita, venerdì 14 maggio 2010 alle ore 17, il seminario “La cultura dell’accoglienza”, appuntamento che rientra nel ciclo di incontri dal titolo Aspettando SoLeXP.
I dibattiti organizzati nell’ambito di Aspettando SoLeXP affrontano le principali tematiche che saranno analizzate e discusse in occasione della prossima edizione di SoLeXP: la filiera corta e i Gruppi di Acquisto Solidali, la nascita e l’allattamento, la mobilità sostenibile e la cultura dell’accoglienza.
Il ciclo di incontri accompagnerà, addetti ai lavori e non, alla tre giorni che avrà luogo nello splendido Parco dell’Etna. Dal 16 al 18 luglio 2010 nei comuni di Milo e Zafferana Etnea si svolgerà, infatti, SoLeXP fiera/festival sulla sostenibilità e legalità. Giunta alla seconda edizione, SoLeXP è un’esperienza culturale finalizzata alla realizzazione di un percorso di sensibilizzazione ed informazione orientato alla creazione di un sistema economico produttivo e di consumo responsabile, ispirato ai principi della sostenibilità ambientale e a comportamenti etici e legali (www.solexp.it).
L’incontro e il confronto con l’altro caratterizzano la vita di ogni individuo già a partire dalla più tenera età, nei momenti di gioco e di socializzazione. Attorno a questo concetto ruota il seminario di venerdì 14 maggio al Mondadori Multicenter di Palermo (www.negozimondadori.it/eventi/altre_citta.html).
Come ci insegnano le esperienze delle più grandi capitali multietniche del mondo (Londra, New York, Melbourne), la cultura dell’accoglienza è un’opportunità per comprendere il valore dell’incontro con l’altro non solo dal punto di vista culturale e sociale, ma anche sul piano dello sviluppo locale: se il turista è vettore di ricchezza materiale ed immediata, perché spende a fronte di servizi, l’immigrato è portatore di ricchezza immateriale nel divenire del tempo e spesso diventa elemento strutturante delle economie locali.
La cultura dell’accoglienza va compresa nelle sue potenzialità e coltivata.
Il seminario propone un confronto sul tema con l’intenzione di rintracciare correlazioni forti tra elementi formalmente distanti.
Intervengono: Claudio Arestivo Ubuntu, Totò Cavaleri Zetalab, Barbara Crescimanno Tavola Tonda, Nicola Cristaldi Sindaco Mazara del Vallo, Luciano D’Angelo Consorzio Ulisse, Elisabetta Di Giovanni Università degli Studi di Palermo – Dipartimento Ethos, Davide Ganci  Cooperativa A.L.I. Ambiente Legalità Intercultura, Mamma Africa, Enrico Montalbano autore de La TERRA(e)STREMA, Vito Patanella  Assessore al Turismo di  Cefalù, Veronica Racito musichEmigranti, Graziella Scalzo ASP Associazione Socio Psicologica Onlus, Simone Tulumello Emergency Palermo.

Categorie:Eventi Tag:
SEO Powered by Platinum SEO from Techblissonline